Se ricordo come è stato per l’incontro con questa “tecnica” mi viene da ridere.🤭

E’ stato circa 6 anni fa e, tra libri e ricerche on-line, aveva avuto inizio l’ennesima ricerca, questa volta diretta a “dentro” di me piuttosto che fuori.

E appunto leggendo on-line varie informazioni, forse a riguardo dei bambini indaco, incontrai un link di ” allineamento divino” o “allineamento vertebrale”, ovviamente andai a vedere e si aprii un video in cui ad una persona veniva passato un dito sulla colonna vertebrale, sotto le scapole e infine gli si avvicinavano, da sdraiata e poi seduta i talloni.

Dopo qualche istante venivano ripetute le stesse operazioni…🤔

Non ci capii nulla e così riguardai il video un paio di volte.

Quando “capii” cosa volevano farmi credere, cioè che attraverso un trattamento energetico senza contatto fisico e della durata di qualche secondo, la posizione delle parti del corpo osservate in precedenza era cambiata, dissi a me stesso:” Ok l’apertura mentale e tutto quello che vuoi ma qui stiamo esagerando e poi su internet trovi veramente di tutto.”

Chiusi il pc e buonanotte!

Il giorno seguente, spinto dalla curiosità, andai a cercare informazioni più approfondite e trovai una ricca attività di questi operatori, in vari centri olistici, palestre di arti marziali, erboristerie e quant’altro. Mi chiesi se fosse possibile che una cosa così incredibile potesse avere un riscontro così forte…🤓

Ovviamente chiamai uno dei centri dove si sarebbe tenuta la prossima conferenza gratuita e prenotai il mio posto.

Mi chiesero se volessi anche ricevere il trattamento e dissi di no,

Figurati, prima di mettere mano al portafoglio, ( anche se a dire la verità, il fatto che è un trattamento che si riceve una sola volta nella vita, mi tentava nello sbilanciarmi), devo vedere, toccare con mano, spinto più dallo sciocco desiderio di confutare ciò che proponevano che da un sincero confronto, andavo alla conferenza convinto che avrei avuto ragione, evvai!!!

Arrivò il giorno della conferenza e mi presentai all’appuntamento, mi chiesero:” Ma ricevi anche anche il trattamento?”, si risposi, capito??? Risposi di si, ancor prima di aver ascoltato, visto e aver incontrato gli operatori stessi e aprii il portafoglio.😅 😂 🤣 

Iniziò la conferenza, una ventina di minuti di informazioni abbastanza semplici e quando, rispondendo alla domanda di una partecipante se il trattamento riguardasse la fisica quantistica capii che la mente era fuori gioco. Finì la conferenza e iniziarono i trattamenti, live, di fronte a tutti, con la possibilità di avvicinarsi per vedere e quasi toccare con mano.

La prima persona a ricevere il trattamento, che mi astengo dal descriverla, appena il trattamento iniziò, ebbe una reazione e il suo viso si rigò di lacrime.

Lasciarono alla persona qualche minuto affinché il processo si stabilizzasse e poi le chiesero cosa avesse percepito. La testimonianza verbale non la ricordo, ma ricordo che i suoi occhi, una volta tornata in piedi, erano ancora più vivi e la posizione del corpo non era, incredibilmente e ineludibilmente, la stessa.

Qualcosa era successo, senza che la toccassero. Ci furono 7/8 persone che ricevettero il trattamento prima di me, li vidi tutti a pochi centimetri di distanza e alla fine mi arresi all’idea che qualcosa non capivo.

Tuttavia se quelli erano i risultati, ed essendo a mia volta soggetto a disturbi alla cervicale, volevo quei risultati e chissenefrega se non capisco come sia possibile.

Finita la giornata, tornai a casa e rimanendo in contatto con la proprietaria del posto dove c’era stata la conferenza, ci ritrovammo dopo 6 mesi compagni di corso per “Allineatori”.

Oggi, a distanza di 6 anni, riconosco che i benefici di questo trattamento, per me ma anche delle persone che ho a mia volta trattato, vanno al di là dei fastidi fisici. Una nuova e rinnovata consapevolezza di me stesso, in me stesso, sta emergendo sempre più. Il fatto di diventare capace di auto-osservazione, sganciarmi dal giudizio, vedere ciò che penso ed entrare sempre più in contatto con le mie profondità lo considero inestimabile. Allineamento mi sta restituendo a ciò che sono.

Fantastico, un’altra volta.😅 😂 🤣 

Dove nasce “Allineamento Divino”?

Nasce in Germania quasi 20 fa circa, viene co-creato in Germania grazie alla disponibilità di una donna, Anne Hübner, che si mette al servizio per ricevere ed essere strumento di una nuova consapevolezza e una nuova umanità.

Allineamento divino viene praticato in Germania da allora e grazie al lavoro di Anne e alla sua determinazione è riconosciuto legalmente e gli operatori possono “lavorare” in sinergia con la medicina tradizionale.

Perché si chiama “Allineamento divino”?

Questo nome è stato indicato ad Anne dalle sue guide, è stato espressamente detto di chiamarlo così, ovviamente in tedesco e la traduzione italiana è questa. Centra la religione? Direi di no, almeno come viene comunemente intesa, tuttavia l’etimologia della parola “religione” significa, anche, rileggere, ovvero guardare con attenzione e dare un nuovo significato.

Cos’è e come funziona?

Allineamento è un’attivazione energetica, senza contatto fisico, chi la pratica ha frequentato un corso in cui a sua volta ha ricevuto delle attivazioni energetiche per poter far fluire questa energia.

L’energia di Allineamento permette l’attivazione di un processo di scioglimento di memorie fisiche, emotive e mentali.

Parte del processo si svolge durante il trattamento stesso, tuttavia può succedere ed è accaduto che rilasci muscolari, come emotivi e mentali, avvengano anche più in là nel tempo.

Durante una conferenza una persona mi chiese:” Da dove prendi questa energia e da dove viene?”, la risposta che letteralmente mi venne fu:” Questa energia è tutto ciò che c’è, non stiamo ricevendo qualcosa, piuttosto ci stiamo connettendo con qualcosa che comprende anche noi stessi e che noi stessi siamo”.

Finché questa presunta separazione rimane inosservata, e non ce ne occupiamo per correggerla, verrà creduta vera e verranno creduti veri i magri frutti di questo albero senza radici del “chi sono io?”.

Senza controindicazioni di alcun genere è un trattamento profondo ma gentile che rispetta tempi e modi della persona, o almeno della persona che credi di essere. Nel senso che molte volte temiamo il nostro stesso potere e magari ci consideriamo non-pronti e/o non-abbastanza ma forse è fantastico anche questo. 😂 🤣

Grazie per essere stata/o qui, se hai domande o semplici curiosità contattami con il modulo qui sotto, grazie,

Unoconlavita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *